Archivio

Posts Tagged ‘saviano’

Flash mob per "Vieni via con me"

Un vero e proprio flash mob, ecco cosa sta girando in queste ore sul web per l’ultima puntata di “Vieni via con me”. Non si tratta di una cosa da poco. Un’iniziativa di tale portata, in grado di coinvolgere tutta Italia, nel caso in cui vada in porto, darà la dimostrazione che gli italiani sono stanchi della situazione attuale, ma soprattutto sono tutti uniti da un fine comune: far capire a chi di dovere che qualcosa si sta smuovendo, che vogliamo dire basta, che non siamo stati tutti ipnotizzati dai reality e dalle varie armi di distrazione di massa, che non siamo tutti assopiti e indifferenti al nostro degrado. Quindi stasera, lunedì 29 novembre, tutti davanti alla televisione a guardare l’ultima puntata di VIENI VIA CON ME.


Tutti uniti da un piccolo gesto che può diventare un grande segnale. Con un picco di audience potremo dimostrare alla RAI che questi programmi andrebbero incentivati e non ostacolati, che la cultura in tv è possibile e seguita. Potremo ringraziare Fazio, Saviano, gli altri autori e chi ha partecipato e ci ha messo la faccia. Per dire loro che lo sforzo è stato condiviso ed apprezzato. Per dire a chi spera che tutto torni nel silenzio, che gli italiani vogliono continuare, anzi ricominciare, a prendersi cura del proprio paese. Per dire ai politici che ne abbiamo abbastanza delle loro beghe di casta e che esigiamo un rinnovamento.

SE SAREMO 15, 20 MILIONI DAVANTI ALLA TV, AVREMO DATO UN GRANDE SEGNALE ALLA POLITICA

E’ un piccolo gesto, ma Fazio e Saviano se lo meritano. E se lo merita anche l’Italia che vuole fermare il degrado.

Se credi in questa iniziativa, diffondi questo messaggio.

Fonte: Temi.repubblica.it

//

Una firma pro o contro Saviano?!

Non bastava la camorra! Il povero Roberto Saviano, dopo le ultime affermazioni fatte a “Vieni via con me” sui presunti rappori tra ‘ndrangheta e Lega, si è guadagnato le critiche de il Giornale, che non ha esitato a gettare fango sull’autore di Gomorra. In un intervento pieno di contraddizioni, di ben cinque pagine, Feltri riporta: le parole di un indignato Maroni, critiche immotivate da parte di strani personaggi tra cui un certo Sgarbi e una strana iniziativa: una raccolta di firme contro Saviano che dà del mafioso al Nord.

Ieri non si era risparmiato neanche Libero (altro noto giornale di regime), che titolava in questo modo: “Saviano ha rotto i Maroni”. Che dire, un titolo di dubbio gusto dato ad un articolo di dubbio valore giornalistico.

Povero Roberto, così non si fà. Col tuo modo di fare, oltre ai Casalesi, adesso hai attirato l’attenzione di altri noti pregiudicati:

Roberto Maroni
(4 mesi e 20 giorni per resistenza a pubblico ufficiale)
Paolo Berlusconi
(editore de il Giornale – corruzione ed altri reati)
Vittorio Feltri
(direttore editoriale de il Giornale – 1 anno e 6 mesi per diffamazione)
Vittorio Sgarbi
(6 mesi e 10 giorni di reclusione per falso e truffa aggravata)
Maurizio Belpietro
(condannato in via definitiva per diffamazione verso Giancarlo Caselli e Guido Lo Forte)

Contro la raccolta di firme de il Giornale, il sito di Articolo21, l’associazione per la difesa della libera informazione diretta da Stefano Corradino, risponde con l’appello “Una firma per Roberto Saviano (che dà dei mafiosi ai mafiosi)”. Mi raccomando FIRMATE!

URL Immagine: Static.blogo.it

//

Il diktat di Masi

Quando qualcuno non ti sta bene lo chiudi. Ecco qual’è la politica adottata dal direttore generale della RAI Masi che, mercoledì, chiederà al CdA RAI di chiudere Saviano e Fazio, per eliminare lo scomodo programma “Vieni via con me“. D’altra parte non siamo nuovi a questo modus operandi che, a suo tempo, fece già fuori Biagi, Santoro e Luttazzi. Questi erano accusati da un certo tizio basso e (allora) pelato di fare della tv pubblica un uso criminoso. Cosa, invece, avranno fatto di male Fazio e Saviano per meritarsi lo stesso trattamento? Semplice: hanno abusato della libertà di parola loro concessa, del diritto di esprimersi e sono colpevoli di attirare un gran numero di spettatori, sì perchè lunedì scorso “Vieni via con me” ha ottenuto, vincendo la serata, 7.623.000 spettatori e il 25,48% di share, raggiungendo picchi superiori a 9.300.000 spettatori e al 32% di share. Boom di contatti anche sul web: sono oltre 2.200.000 ad oggi le pagine viste sul sito Vieniviaconme.rai.it, mentre i video on demand superano il mezzo milione.
Solo in un paese come questo, un uomo coraggioso come Saviano, non solo deve aspettare 4 anni dalla pubblicazione del suo libro per avere uno spazio in tv tutto suo, ma adesso rischia anche di perderlo a causa di un tizio che pensa che la RAI sia una cosa sua.

Questa sera saranno ospiti della puntata (probabilmente l’ultima) Bersani e Fini che, in risposta alle proteste delle alte sfere della RAI, hanno confermato la loro presenza. Perchè in quale paese al mondo si puo’ vietare che il presidente della Camera e il principale segretario del partito di centrosinistra possano intervenire sui valori della destra e della sinistra?

L’ennesimo editto bulgaro, l’ennesima censura. Guardiamoci l’ultima puntata, questa sera, e dimostriamo che la CULTURA batte il… GRANDE FRATELLO!

URL foto: Televisionando.it

//