Archivio

Posts Tagged ‘politica’

L’Italia e L’HIV: verso lo zero

Pochi giorni fa, a Roma, si è aperta la Conferenza Mondiale sull’Aids. Sono intervenuti circa 5000 scienziati provenienti da tutto il mondo. E pensate che i nostri politicanti si sarebbero potuti perdere un’occasione come questa per farci fare una figuraccia di fronte al mondo intero?! Certo che no!! All’appuntamento non si è presentato nessun rappresentante del governo italiano. Beh non c’è da criticarli, qualche anno fa, all’epoca del G8 a L’Aquila, un certo Silvio Berlusconi aveva promesso di versare 260 milioni di euro al Fondo Globale per la lotta contro l’Aids.

Inutile dire che, come al solito, non ha mantenuto la parola data e tutt’ora noi siamo l’unico paese a non aver ancora versato un singolo euro. A tal proposito la folla di manifestanti intervenuta ha mostrato uno striscione con su scritto: “Berlusconi liar, fund the Global Fund”, ovvero “Berlusconi bugiardo, finanzia il Global Fund”.

Nonostante in Italia una persona ogni 2 ore venga infettata dal virus dell’HIV, nessuno ne parla, nessuno fa niente, nessuno promuove campagne di sensibilizzazione, nessuno parla del sesso omosessuale come principale veicolo di contagio, nessuno educa all’uso del preservativo rimanendo alla concezione medioevale dettata dal Vaticano. Quella che manca è l’informazione. I dati riportano che, ad oggi, delle 150mila persone sieropositive un terzo delle quali non sanno di esserlo in quanto sono ancora pochi quelli che fanno il test per l’HIV periodicamente.

Purtroppo siamo il Italia e, come illustrava il responsabile della International Aids Society con una slide, “L’Italia e l’Hiv: verso lo zero”. Dove zero non vuol dire zero infezioni o zero morti ma zero azioni contro il virus dal 2009.

//
//

Annunci

Terzigno, la guerra continua

Il bollettino:

8 autocompattatori bruciati

manifestanti feriti

20 agenti contusi

Beh si, nel caso non ve ne foste accorti c’è una guerra in corso, la guerra ai rifiuti. Scuole chiuse, blocchi stradali, i manifestanti, il comune di Boscoreale occupato… Tutto per rivendicare un diritto, il sacrosanto diritto alla salute. Si fa la guerra perchè la gente è stanca delle inutili e vane promesse che gli sono state fatte. Tante belle parole e nulla più. è stanca di sentire il sindaco di Terzigno, Domenico Auricchio, che continua a ripetere che ci penserà il premier a risolvere tutto. è stanca della ‘munnezza!

Ma la seconda discarica si deve aprire, costi quel che costi. Questo ha deciso il governo. Il primo cittadino di Boscoreale Gennaro Langella afferma: “La verità che mi sento di dire, da sindaco del Pdl, è che il mio partito, la regione, il governo, riaprono questa discarica per vincere le elezioni a Napoli. Stanno sacrificando la vita di 250.000 persone e il futuro dei nostri figli per motivi biecamente politici”.

Il Consiglio dei ministri di domani si occupera’ della vicenda Terzigno. Lo ha affermato il sindaco della cittadina del napoletano, Auricchio, ricevuto a Palazzo Grazioli dal premier. “Il presidente Berlusconi ci ha dato la garanzia che il Cdm si occupera’ della vicenda”, ha spiegato Auricchio. Alla riunione prenderanno parte il sottosegretario alla presidenza Gianni Letta, il sottosegretario alla Protezione civile Guido Bertolaso, il presidente della regione Campania Stefano Caldoro e i ministri dell’Economia, dell’Interno e dell’Ambiente. Il presidente del consiglio comunale di Terzigno ha detto che Berlusconi ha ribadito la promessa di andare a Terzigno non appena la vicenda sara’ risolta (Non ci riesce proprio a star lontano dalle telecamere!!!!).

Intanto gli scontri continuano… Attacchi, cariche, lacrimogeni, sassi, incendi… Anche questa si preannuncia una lunga notte…

Neanche Terzigno non ce la fa più!

//